Esiste vita dopo la cosiddetta Morte ? questa è una domanda alla quale spesso rispondiamo, io il primo, con grande convinzione SI certamente, però non sappiamo realmente cosa succede e possiamo solo ipotizzare scenari più o meno plausibili e sostenibili. Comincerò dicendo che trattandosi di un tema antico quanto l’Essere Umano, anzi di più se partiamo dalla creazione della realtà, non è possibile trattarlo con interpretazioni letterali e metaforiche ma sostenendo la sapienza del mio Amico Mauro Biglino, i testi vanno letti così come sono senza alcuna interpretazione. LA sapienza, quella vera, come sapete, è celata dietro delle evidenze simboliche che ricalcano quelle dello studio dell’inconscio e dell’inconscio collettivo e si rifanno a contenuti simbolici antichi e persino archetipici. Molti parlano di simboli in giro ma sfiorano soltanto o addirittura evitano del tutto, il reale contenuto simbolico; questo può accadere anche in buona fede perchè la questione è davvero ben nascosta sotto strati di polvere simbolica celata nelle scritture antiche, una sorta di codice simbolico criptico. Come alcuni di voi sanno da anni studio in maniera profonda argomenti di Cabala, ghematria e Torà Ebraica, su questi argomenti non sempre è possibile riferire in quanto protetti da livelli iniziatici: non tutti possono sapere e niente è per sempre. Lo scorrere degli eventi, nelle sue fasi critiche, trova risonanze simboliche molto forti già dalla notte dei tempi e nei testi antichi (originali). Ovviamente questo non è ciò che definiamo “destino” o “fato” ma solo lo scorrere degli eventi ai quali ciascuno di noi per mezzo del libero arbitrio, reagisce attraverso la propria consapevolezza individuale. Ad esempio, il simbolismo radicale del libro della Apocalisse è chiuso e sigillato da sette sigilli e solo pochi iniziati possono aprire fino al settimo sigillo, mentre a noi comuni iniziati è consentito un livello interpretativo molto più semplice ma pur sempre efficace. ed è perfetto così.

53 pensiero su “C’è vita dopo la morte ?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *